Blog di Dadi Ducali

Dado Clinico

Il dado clinico: Neom

Denominazione del medicinale

NEOM (Paul Sottosanti)

Editore: Lookout Games

Classe farmacologica:

Medio peso di quelli aggreganti, veloci da spiegare…insomma nati per associazioni e centri d’aiuto per giocatori da tavolo seriali.

Composizione qualitativa e quantitativa:

Una pletora di tessere in cartoncino di buona qualità, 5 tabelloni e un’infinità di monete e segnalini-materiale in cartone.

Posologia e modo di somministrazione:

Da 1 a 5 giocatori (da 10 anni in su) per una durata totale intorno all’ora di gioco (che va aumentata ad un’ora e mezza in caso si giochi in 5 e vi siano 2-3 novizi al tavolo).

Descrizione del prodotto:

Si tratta di un derivato della molecola chimica chiamata 7 Wonders: ad ogni turno i giocatori al tavolo draftano tessere edificio che poi vanno piazzate su tabellone personale. Ogni tessera piazzata fornisce benefici diversi (materiali, soldi, protezione da calamità, punti vittoria…) ma anche  malus talvolta (inquinamento). E’ anche possibile commerciare in merci con i propri vicini di tavolo. Esaurite le tessere, si passa a quelle dell’era successiva; il gioco termina alla fine del draft della terza era ed il vincitore sarà colui che avrà totalizzato più punti vittoria (in base a diversi parametri come monete,  numero e tipologia di merci prodotte dai propri edifici, ampiezza dell’area residenziale, punti vittoria sugli edifici, e via discorrendo).

Controindicazioni:

Allergie a giochi di draft e/o piazzamento tessere. Se siete dei noti paralizzati da analisi già schedati ed in terapia, consigliamo la variante in solitario; non farà del bene a voi ma sicuramente salverà almeno altri 3-4 giocatori potenziali.

Speciali avvertenze e precauzioni per l’uso:

Evitare l’assunzione con giocatori troppo riflessivi inclini a paralisi d’analisi. Aumenta l’efficacia ed il divertimento all’aumentare dei giocatori al tavolo: mancano studi clinici sull’effetto del farmaco somministato a 1 o 2 giocatori. 

Interazioni con altri medicinali ed altre forme di interazione:

Consigliata l’astensione dalla somministrazione se nella stessa seduta si è assunto molecole simili (7 Wonders et similia). Evitare alcolici durante l’assunzione (ma non prima o dopo, anzi!)

Effetti indesiderati:

Per ora riportato un solo caso di abbandono del tavolo per auto in divieto di sosta: ma l’ Agenzia Italiana del Farmaco non individua nessi di causa-effetto con il farmaco.

Dado Clinico

Il dado clinico: Underwater Cities

Denominazione del medicinale:

UNDERWATER CITIES (Wladimír Suchy)

Editore: Delicious Games, 

(annunciata versione localizzata da MS Edizioni) 

Classe farmacologica:

Cinghialotto in età adolescenziale, di quelli che si possono incontrare ai balli di fine anno dei college americani. Ancora godibile in una serata di gioco senza dover disturbare le ore notturne (torna a casa sicuramente prima della mezzanotte per ordine di mamma e papà cinghialone).

Composizione qualitativa e quantitativa:

Una pila bella alta di carte, un tabellone di gioco e plance personali (sottili). Inoltre una quantità medio-alta di eccipienti a forma di semisfere in plastica, microcapsule di diversi colori e segnalini in cartone.

Posologia e modo di somministrazione:

Da 1 a 4 giocatori (da 12 anni in su) per una durata totale dai 30 (si, come no…) ai 45 minuti per giocatore.

Continue reading “Il dado clinico: Underwater Cities”